Dal 1895 eleganza, praticità e comfort a Moneglia


Uno sciame di Castagnole rosse sul relitto del KT
Uno sciame di Castagnole rosse sul relitto del KT
(Foto Mario Trezzi)


Mitragliera binata da 20 mm 
(Foto Hevr Michal)

KT
Coordinate:
44° 15' 856" N
                09° 21' 960" E
Distanza dalla costa: 0,95 mg dalla punta di Sestri Levante (GE)

  Su un fondale di m. 60, con l'estremità dell'albero che s'innalza fino a
  m. 35, giace lo scafo che i subacquei conoscono come KT (Kriegstrans-
  porter) vale a dire trasporto militare; in realtà chiamarlo così è errato dato  
  che era immatricolato nella marina militare tedesca come  U J 2.216.
  ( UJ = U Boot -Jäger = Cacciasommergibili).
  Era uno yacht costruito nel 1929 in un cantiere inglese e varato con il nome
  di "Eros" per conto del barone H. de Rotschild.
  Nel 1939 fu incorporato nella marina militare francese come "AD 196".
  Dopo due anni di permanenza in basi navali marocchine fu trasferito a
  Tolone e ribattezzato "Incomprise"; il 27/11/ 1942, quando le forze ger- 
  maniche occuparono quella base militare, fu sabotato dai francesi.
  Dopo essere stato recuperato dai tedeschi fu trasformato in cacciasom-
  mergibili.
  Era lungo m. 65,13, largo m. 9,75, stazzava t. 914, aveva una potenza
  di 1.800 cv che gli facevano raggiungere la velocità massima di 14 nodi.
  Faceva parte della 22.U-Jagd Flotille con base a Genova.
  Il 14/09/1944 alle ore 22,30, mentre scortava 2 posamine che avevano
  posato uno sbarramento nei pressi del porto della Spezia, il convoglio
  veniva avvistato da un aereo alleato che lo attaccava, dopo averlo
  illuminato con bengala, sganciando 6 bombe che non colpivano alcun
  bersaglio e, contemporaneamente, avvisava della scoperta un gruppo di
  motosiluranti inglesi (MTB = Motor torpedo boat).
  Queste prendevano contatto con le 3 navi germaniche alle ore 3,35 e con-
  tro l'UJ 2.216 veniva lanciato un  ventaglio di 5 siluri che lo sfioravano sen-

  za colpirlo, ma, alle ore 3,40 del 15/09,  un sesto siluro lo colpiva a poppa provocando anche lo scoppio delle bombe  
  di profondità poste sulle tramogge in coperta facendolo rapidamente affondare.         
  57 membri dell'equipaggio furono salvati dai posamine, 9 da un'imbarcazione uscita da Sestri Levante, 6 raggiunsero la
  costa a nuoto; i morti furono 6 e i dispersi 17.

ALCUNI  ALTRI PESCI, CROSTACEI, MOLLUSCHI E CELENTERATI DEL NOSTRO MARE
I RELITTI

Alicia mirabilis
Corvina
Gambero Parapandalo
Gorgonie rosse

Pastenula bruna
Pesce San Pietro
Salpa
Sparaglione

Il relitto della bettolina
Il relitto del Bolzaneto
Il relitto del cargo armato
Il relitto del La Foce
Il relitto del Marcella
Il relitto del Saint Nazaire


Vannacalzature: via Vittorio Emanuele, 19/ 20/24/26 - 16030 Moneglia - Italia

Tel: +39 0185 49395 - Fax: +39 0185 49395

E-mail: VANNAD02@vannacalz.191.it

La migliore visione si ottiene con una risoluzione 1024 x 768

Webmaster: Alfredo Armellini, via Vittorio Emanuele, 22/1 - 16030 Moneglia - Italia  - E-mail: VANNAD02@vannacalz.191.it

Il testo, le foto (Salvo diversa indicazione) e i disegni della pagina sono di proprietà di Alfredo Armellini; ne è vietata la riproduzione anche parziale senza l'autorizzazione dell' autore

Inviatemi una E-mail con i Vostri commenti e/o suggerimenti su quest'opera !

Ultimo aggiornamento: 04/02/2008