Dal 1895 eleganza, praticità e comfort a Moneglia


Torna alla cartina

   DALLA CRESTA DI COMUNAGLIA AL MONTE COMUNAGLIA

   Partendo dal quadrivio a quota m.225 il sentiero sale lungo
   la cresta di Comunaglia (Nella toponomastica locale: costa     
   da  Picioia) leggermente spostato a ovest del suo culmine. 
   Questa zona è stata, tempi addietro, devastata da un incendio
   che ha distrutto gli alberi più grandi della pineta lasciando
   spazio allo sviluppo di una macchia bassa a Corbezzoli, Mirti
   Erica arborea, Sparzi e Cisti femmina mentre, nelle zone più
   esposte, crescono il Timo e la Lavanda selvatica.
   

Il sentiero nei pressi del monte Servaghi
Il sentiero nei pressi del monte Servaghi

La vetta del monte Servaghi
La vetta del monte Servaghi

   Percorsi m. 250, a quota m. 275 si giunge ad un'insellatura 
   sulla quale si trova un bivio.
   Il sentiero largo, ma molto ripido che scende sulla destra
   con segnavia
xx , conduce verso Moneglia confluendo in 
   quello con segnavia
__ . nei pressi della località " Case
   Venino" mentre se si continua a salire in falsopiano verso
   sinistra, la pineta con sottobosco ad Eriche arboree
   Corbezzoli si infittisce, resa quasi impenetrabile dallo
   Strappabrache.
   Dopo m. 100 si passa a destra sotto la vetta del monte 
   Servaghi (m. 327) e si prosegue a mezza costa sul versante  
   ovest della cresta  sul sentiero che attraversa un fitto sotto-   
   bosco per circa 500 metri superando, ogni tanto, pini ab-    
   battuti dalle intemperie.
   A mano a mano che si sale la vegetazione si dirada dando
   spazio a splendidi panorami su Moneglia e le sua vallate.
    

Panorama dell'insenatura di Moneglia dal sentiero della cresta di Comunaglia
Panorama dell'insenatura di Moneglia dal sentiero della cresta di Comunaglia

Panorama della vallate che circondano Moneglia dal sentiero della cresta di Comunaglia
Panorama delle vallate che circondano Moneglia dal sentiero della cresta di Comunaglia

La lapide votiva posta sulla cima del monte Comunaglia dai Monegliesi il 14 luglio 1900
La lapide votiva posta sulla cima del monte Comunaglia dai Monegliesi
il 14 luglio 1900

La vetta del monte Comunaglia
La vetta del monte Comunaglia

Verso quota m. 350 il sentiero sale molto ripido a zig-zag  nella macchia bassa per circa 300 m. su un terreno roccioso dilavato dall'erosione sino a rasentare, a sinistra, la vetta del
monte Comunaglia (m. 432) detto anche in antico monte Scarmo Grosso che si può raggiungere con ulteriori pochi
metri di salita.
 
 

Le pendici boscose dalla Valletta e della Vallettina dalla cima del monte Comunaglia
Le pendici boscose della Valletta e della Vallettina dalla cima del monte Comunaglia

 In vetta è una lapide votiva posta il 14 luglio 1900 dagli
 abitanti di Moneglia sormontata da una croce in ferro battuto.
 Qui la vista spazia a 270° sulle pendici boscose della
 Valletta e della Vallettina, sul mare fino a punta Mesco, su
 Moneglia e sulle pendici che le stanno alle spalle. 

 GLI ALTRI ITINERARI ESCURSIONISTICI A MONEGLIA E DINTORNI

 
 A quota m. 200 sul versante di Riva Trigoso
 A quota m. 171 sul versante di Riva Trigoso
 A quota m. 150 sul versante di Riva Trigoso
 A quota m. 125 sul versante di Riva Trigoso
 Da Venino al monte Comunaglia
 Dal bivio per Montelugo a Casarza Ligure
 Dal bivio per Vallegrande al bivio sul monte Comunaglia
 Dal bivio sul Comunaglia al monte Moneglia
 Dal colle del lago a Riva Trigoso (Loc. Manierta)
 Dal colle del lago alla torre di punta Baffe
 Dal monte Moneglia al colle del lago
 Dal trivio sul sentiero per Riva Trigoso al mare di Vallegrande
 Dal trivio su Vallegrande al quadrivio del colle del lago
 Dalla cresta di Comunaglia alla Valletta

 
Da Vallegrande alla torre d'avvistamento di punta Baffe
 
 
Dalla località Madonnetta alla Madonna del buon viaggio
 Il bivio per Montelugo
 Il castello di Monleone
 Il monte Moneglia
 Il quadrivio: Moneglia - Riva Trigoso - monte Moneglia
 Il trivio per: torre Baffe - monte Moneglia - Riva Trigoso
 Il trivio per: Vallegrande - colle del lago - m. Comunaglia
 Il bivio per: torre Baffe - Riva Trigoso
 La cresta di Comunaglia
 Il sagrato e la chiesa di San Giorgio
 La fine degli itinerari a Riva Trigoso
 La torre d'avvistamento genovese di punta Baffe
 La Vallettina
 La Vallettina alta
 Venino

Torna alla cartina

          


Vannacalzature: via Vittorio Emanuele, 19/ 20/24/26 - 16030 Moneglia - Italia

Tel: +39 0185 49395 - Fax: +39 0185 49395

E-mail:VANNAD02@vannacalz.191.it

La migliore visione si ottiene con una risoluzione 1024 x 768

Webmaster: Alfredo Armellini, via Vittorio Emanuele, 22/1 - 16030 Moneglia - Italia  - E-mail:VANNAD02@vannacalz.191.it

Il testo le foto e i disegni della pagina sono di proprietà di Alfredo Armellini; ne è vietata la riproduzione anche parziale senza l'autorizzazione dell' autore

Inviatemi una E-mail con i Vostri commenti e/o suggerimenti su quest'opera !

Ultimo aggiornamento: 04/02/2008